Naturopatia

Le specie di aloe esistenti sono centinaia, ma la più famosa e utilizzata è senza dubbio l'aloe Vera (Aloe Barbadensis Miller). Si tratta di una pianta carnosa perenne, a portamento arbustivo, che preferisce i climi caldi e secchi. Il suo utilizzo risale a tempi antichissimi (parliamo di circa 4000 anni, secondo alcune testimonianze derivanti da reperti archeologici), ed era utilizzata dagli egizi  nei preparati per l’imbalsamazione, nella cura e nell’igiene del corpo, e come cicatrizzante. A partire dalla fine degli anni ’50, l’aloe è stata oggetto di innumerevoli studi volti a definire le sue reali proprietà terapeutiche.

0
0
0
s2smodern

Appartenente alla famiglia delle Rutacee e giunto in Europa probabilmente dall’Estremo Oriente sulla Via della Seta, il pompelmo è un frutto di cui si utilizzano tutte le parti, dalla polpa edibile ricca di vitamina C, all’olio essenziale ottenuto dalla buccia, fino ai semi. E’ proprio di questi ultimi che nel corso degli anni si è sentito parlare sempre più spesso e in toni sempre più entusiastici. Conosciuto internazionalmente con la sigla GSE (Grapefruit Seed Extract), l’estratto di semi di pompelmo si presenta sotto forma di estratto secco o liquido, entrambi con le stesse caratteristiche ed efficacia.

0
0
0
s2smodern

Già nell’antichità era conosciuto il potere del “profumo” delle piante e gli oli che venivano prodotti avevano largo uso negli ambiti più diversi. Gli Egizi sono la dimostrazione che il potere degli oli aromatici era ben conosciuto, infatti li utilizzavano sia nei cosmetici che nei medicinali, così come nella pratica dell’imbalsamazione. Parliamo però di oli come veicolanti in cui venivano poste a macerare le piante aromatiche, poiché fu solo più avanti, con l’invenzione dell’alambicco da parte degli Arabi, che vennero estratti i primi oli essenziali attraverso la distillazione.

0
0
0
s2smodern

L’acido ialuronico è una sostanza naturalmente prodotta dal nostro corpo. La sua grande solubilità in ambiente acquoso è importante per fornire idratazione ai tessuti, e al tempo stesso proteggerli da eccessive tensioni e sollecitazioni. Conosciuto principalmente per la sua funzione di “filler” all’interno di creme antirughe di ogni genere, questo glicosaminoglicano è fondamentale per molti organi e altrettante funzioni corporee.

0
0
0
s2smodern

Originaria dell’Africa tropicale, la Griffonia Simplicifolia è una pianta della famiglia delle leguminose, come i fagioli, ed è per questi motivi che è conosciuta anche come Fagiolo Africano. Le parti utilizzate sono i semi, contenuti all’interno di un baccello, che contengono 5-HTP (5-idrossi-triptofano), precursore della serotonina, il cosiddetto ormone del buonumore.

0
0
0
s2smodern

Particolarmente noto in ambito alimentare per le sue bacche scure, profumate e asprigne, il Ribes Nigrum, o ribes nero, è una pianta dalle molte qualità. Nel Settecento veniva considerata la panacea per tutti i mali, e ad oggi ne sono state riconosciute e confermatele molteplici proprietà curative.

0
0
0
s2smodern