Reiki è noto in tutto il mondo come “ Metodo naturale di guarigione”, ma anche se dà grandissimi risultati in questo senso, il suo principale terreno d’azione è la consapevolezza e la spinta all’evoluzione. Già durante l’armonizzazione ( iniziazione o attivazione ) prende avvio la trasformazione: Reiki comincia potentemente a lavorare su tutti i piani dell’essere

Piano del corpo

Piano della mente

Piano dello spirito

Piano dell’anima

Il Reiki regolarizza e potenzia la circolazione energetica in tutte le aree della propria unità di corpo, mente, spirito e anima.

IL CORPO

Sul piano corporeo Reiki innesca e favorisce processi di disintossicazione generale che portano ad una graduale e progressiva eliminazione di tossine; aiuta a combattere i danni causati dall’inquinamento atmosferico e acustico e dell’alimentazione errata; contribuisce a potenziare l’azione del sistema immunitario; aiuta ad attenuare il dolore sia acuto che cronico; stimola la rigenerazione dei tessuti e contribuisce a riattivare le funzione di tutti gli organi armonizzando i sistemi circolatori, linfatico, endocrino, digerente e urinario; aiuta a riequilibrare il sistema nervoso e il sistema neurovegetativo contribuendo sensibilmente alla realizzazione di un piacevole stato di rilassamento e distensione muscolare. In virtù di potenti processi di disintossicazione e purificazione energetica, talvolta ci si può aspettare per qualche giorno delle lievi alterazioni nel proprio equilibrio corporeo.

LE EMOZIONI

Sul piano emotivo il riequilibrio energetico contrasta con profitto i disagi cui l’essere umano è quotidianamente sottoposto: ansia, fretta, stress, rabbia, responsabilità, ecc. Il Reiki aiuta, con naturalezza, a riconoscere e a rielaborare antichi traumi, conflitti, sensi di inadeguatezza e di colpa, a essere più presenti, autentici, capaci di controllare e gestire le proprie emozioni in modo adeguato e di manifestare nel modo più libero e autentico i sentimenti del momento.

LA MENTE

Sul piano mentale Reiki ridona freschezza e lucidità; aiuta a eliminare pensieri ossessivi e a venire a capo di piccole manie; stimola la concentrazione nell’attività e, nel riposo, il rilassamento, la capacità “ staccare la spina” dalle cose stressanti, la disponibilità a far cessare l’incessante, continuo dialogo interiore a favore della quiete e del silenzio.

LO SPIRITO

Sul piano spirituale Reiki aiuta indirettamente attraverso il sentire, ovvero risvegliando e potenziando le capacità intuitive e quelle legate alla sensibilità psichica. Il Reiki aiuta a squarciare il velo di Maya ( l’illusione che copre il vero volto delle cose ) fra l’uomo e la realtà che lo circonda, a sentire le cose nella più ampia prospettiva dell’equilibrio cosmico; così, se ci sembra di essere bersagliati dal destino, o da qualche malattia o segnale del nostro corpo fino a prima solo latente, l’ottica di accettazione del Reiki ci può aiutare a comprendere in che misura ci stiamo autoboicottando, punendo oppure ci stiamo esponendo a fattori esterni per inconsci bisogni di espiazione. Si tratta di un utile sguardo dentro di noi per capire dove siamo ora e su che sentieri camminiamo. Reiki ci aiuta a riportarci nella consapevolezza del cento per cento di responsabilità di come percepiamo le cose della nostra vita e al tempo stesso ci può far comprendere il significato dell’accettazione del momento presente, ci può aiutare a riconoscere il momento in cui stiamo vivendo una trasformazione, un processo di metamorfosi individuale e di profonda crescita interiore, probabilmente diretto dall’Anima, al quale è opportuno non sottrarci.

LA LOGICA DELL’EQUILIBRIO E DELL’ECONOMIA COSMICA

Nell’universo non esiste il caso. Tutto avviene all’interno di una logica cosmica. Il Reiki aiuta ognuno a sentire gli infiniti messaggi che il mondo esterno di continuo fa arrivare e che normalmente sfuggono alla normale, condizionata, distratta e pigra attenzione. Sintomi latenti, fino a quel momento mantenuti tali a costo di un alto dispendio energetico, potranno allora eventualmente emergere, ma per essere riconosciuti, accettati, compresi e guariti in accelerazione; infatti il Reiki accelera fortemente qualsiasi processo di guarigione attraverso la crescita di consapevolezza. Questa “ purificazione” che si riscontra principalmente a livello corporeo è per di più semplicemente un riflesso di processi di pulizia ben più ampi che avvengono nell’essere globale dell’individuo. La propria energia personale ( Ki ), nei confronti della quale la sensibilità si affina, si affianca all’energia cosmica. Aumenta la frequenza della propria vibrazione energetica, di conseguenza muta la coscienza, a tutti i livelli: attraverso il piano del cuore la propria unità di corpo, mente, spirito e anima si apre ad una maggiore “ comprensione” delle leggi cosmiche. Agendo sul piano del cuore, il Reiki ci invita e sprona a spostare il nostro centro dal terzo chakra ( ego , volontà di potere ) al quarto chakra ( amore incondizionato ), a trasformare il nostro egoismo, la nostra importanza personale, la nostra presunzione in ricerca del Sé totale, dell’Uno-Tutto e la nostra volontà di potenza in potenza di volontà, d’intento e di realizzazione. La Divina Presenza “ Io Sono”, la voce dell’Anima, viene più facilmente riconosciuta in noi. Dal momento in cui riceviamo l’armonizzazione di Primo Livello il Reiki scorre in noi per tutta la vita!

Autori: Ezio e Lucia Borri, La Pietra Magica

0
0
0
s2smodern