Fare psicoterapia non vuol solo dire, come molti pensano, curare chi ha un disturbo psichico, ma vuol dire ricostruire e/o rafforzare l'efficienza funzionale della personalità del soggetto che richiede l'intervento del professionista. La psicoterapia si basa sul rapporto di fiducia tra terapeuta-paziente.

Compito del terapeuta è quello di guidare il paziente attraverso il suo viaggio, un percorso di consapevolezza che mira a far emergere alla coscienza, fatti, emozioni, sentimenti, contenuti rimossi, aree problematiche e risorse per giungere alla conquista di nuovi strumenti e avere accesso a risorse prima sconosciute. Compito dello psicoterapeuta è anche accompagnare il paziente in eventi importanti del ciclo vitale (es. adolescenza, lutti, cambiamento o perdita di lavoro, separazioni, malattie, problemi economici, problemi di coppia) che porta a cambiamenti a cui si è impreparati. In questo caso l’intervento è incentrato sul presente e sull’elaborazione dell’esperienza per giungere ad una maggiore consapevolezza dell'evento ritenuto problematico ed ad un nuovo equilibrio.

Autore: Dott.sa Ada Piacentini

0
0
0
s2smodern