“Innamorati di te, della vita e dopo di chi vuoi – Frida Kahlo”
Si ama il fidanzato, il marito, i figli, i nonni, gli zii, il cane, il gatto. Ma amiamo noi stessi? 
Spesso dedichiamo molto tempo agli altri perchè li amiamo senza però pensare a noi stessi. L'amore per noi stessi è essenziale in quanto influisce sulla tipologia di rapporto che si ha con gli altri, con i figli, con il partner, con i colleghi, con i genitori. E' importante imparare ad amarci e a volerci bene, a prenderci cura di noi stessi, per poi prenderci cura degli altri.

 
Da cosa si vede se amiamo noi stessi? Beh, iniziamo a non criticarci continuamente. Ognuno di noi ha un bisogno primario di sentirsi amato, accettato, desiderato, compreso. Criticarci non permette la costruzione di basi solide per la nostra identità. Poi smettiamo di voler essere perfetti sempre e a tutti i costi, nessuno di noi lo è, per quanto creda il contrario. E' importante sbagliare, è importante cadere e rialzarci, perchè ci permette si di capire i nostri limiti ma anche che possiamo superarli. E smettiamo di paragonarci agli altri, nessuno può essere paragonabile con nessun'altro, siamo tutte persone uniche, diverse, con differenti esperienze di vita, emozioni, pensieri. Osservare di continuo gli altri facendo dei confronti ci toglie autostima e ci mette in competizione con persone differenti da noi, sminuendo noi stessi e la nostra unicità. E poi, basta identificarsi con le proprie capacità. Molte persone identificano loro stessi e il loro valore a partire dalle proprie capacità in un determinato compito/lavoro. Ho preso 9 a scuola quindi sono una persona che vale 9. Sono un manager quindi valgo molto. Prendo 2 a scuola allora valgo 2. Faccio un lavoro poco prestigioso allora sono una persona che vale poco. No, non è così, ciò che siamo non dipende assolutamente dalle nostre capacità. Ciò che siamo quindi non dipende da ciò che facciamo, ciò che siamo capaci di fare è solo una minima parte di ciò che siamo. E poi c'è l'ultima sfaccettatura dell'amore per sé stessi, compiacere gli altri. Compiacere gli altri a tutti i costi non vuol dire amarci, anzi. Dimostrandoci sempre accondiscendenti con gli altri stiamo inconsapevolmente dichiarando all'altro che non valiamo abbastanza. Quindi, impariamo a non tradire la nostra volontà, diciamo dei no, facciamo ciò che desideriamo noi e limitiamo ciò che facciamo per compiacenza. 
Impariamo ad amare noi stessi e sapremo amare in modo sano anche gli altri.

Autore: Dott.sa Ada Piacentini

0
0
0
s2smodern