Alimentazione

Dal punto di vista nutrizionale, i legumi presentano un profilo davvero ottimo: oltre ad essere altamente nutrienti e ad avere un ottimo potere saziante, i legumi sono ricchi di fibre, sia solubili che insolubili, di amido resistente, di vitamine e Sali minerali, e sono una delle migliori fonti vegetali di proteine.

0
0
0
s2smodern
“Bevete lentamente il vostro tè e con riverenza, come se fosse l’asse su cui la terra ruota – lentamente, uniformemente, senza affrettarvi verso il fututo” Thich Nhat Hanh

Il tè è un infuso o un decotto ricavato dalle foglie della pianta della Camellia Sinensis, coltivata principalmente negli stati asiatici e in Kenya. Il tè ha un sapore amaro e astringente, ed è la bevanda più diffusa al mondo dopo l’acqua. Tutti i tipi di tè provengono dalla stessa pianta, la differenza è data solo dal tipo di trattamento che subiscono le foglie e dal grado di ossidazione.

0
0
0
s2smodern

Col nome “frutta secca” comunemente definiamo noci, mandorle, nocciole, ecc anche se sarebbe più corretto definirla “frutta oleosa”, poiché quella secca è, in realtà, quella disidratata o essiccata, come datteri, prugne, cocco, ecc. Nonostante il luogo comune secondo cui la frutta secca è nemica della dieta a causa del suo elevato apporto calorico, questi alimenti andrebbero consumati regolarmente, ovviamente facendo attenzione alle giuste quantità.

0
0
0
s2smodern

Nonostante il nome commerciale suggerisca una relazione con l’omonima catena montuosa, in realtà questo particolare tipo di salgemma viene estratto dalla miniera di sale di Khewra, nel Pakistan, a circa 300 km dall’Himalaya. Di colore rosa-rossastro con alcuni cristalli di un bianco traslucido, il sale himalayano è un sale marino fossile risalente all’epoca primordiale, quando gran parte della superficie terrestre era ancora ricoperta d’acqua. Il suo colore tipico dall’ossido di ferro presente al suo interno, e la sua composizione chimica è data al 95-96% di cloruro di sodio, al 2-3% di polialite e per la restante parte di piccole parti di molti altri minerali.

0
0
0
s2smodern

Ormai la dieta Vegetariana e quella Vegana iniziano a diffondersi sempre più, vuoi per “moda”, vuoi per necessità o per una questione di etica e sensibilità, tant'è che sempre più persone abbandonano il consumo di carne e pesce, nel Vegetarianesimo, e anche dei derivati animali, nel Veganismo. Ma questo cambiamento richiede un indispensabile adeguamento dell'alimentazione, affinchè l'organismo non si trovi a dover affrontare di alcune carenze che, se protratte nel tempo, possono essere davvero deleterie. Allo stesso tempo questo breve schema vuole rispondere anche ai vari “ma se non mangio carne, pesce, uova e latticini, cosa mangio?” sentiti in tanti anni. Vediamo, allora, alcuni punti fondamentali.

0
0
0
s2smodern

Originario del Caucaso e ancora molto diffuso in Russia, il kefir assomiglia per forma simile allo yogurt, ma presenta molti benefici in più per l’organismo. Il kefir tradizionale viene preparato utilizzando il latte (di mucca, di capra o di pecora) e i granuli di kefir, formati da un polisaccaride chiamato kefiran che ospita colonie di batteri (in prevalenza mesofili) e lieviti in associazione simbiotica.

0
0
0
s2smodern